Foto mia

Foto mia
Lavoro amigurumi eseguito dalla mia amica di Ampezzo, Alda Varnerin. Ha mani veramente d'oro, i suoi lavori sono sempre precisi.

lunedì 7 agosto 2017

Toast di melanzane al forno









Le melanzane le adoriamo e quindi in casa non mi mancano mai.
All'Homo mio piacciono quelle imbottite e quindi le vario continuamente.
Le avevo già fatte al microonde ma mi ha detto che al forno normale gli piacciono di più. Peraltro, anche se estate, non mi pesa accendere il forno, ho una vecchia cucina molto fresca in estate e quindi non non mi pesa accenderlo.



TOAST di MELANZANE al FORNO
quantitativo a piacere

2 grosse melanzane viola
2 fette di prosciutto cotto a fette spesse
alici sott'olio a piacere
misto di pane grattugiato con origano secco e buccia di limone grattugiato e un pizzico di sale.
olio poco

Tagliare le melanzane a fette, senza scartera ii fianchi con la loro buccia.
Su una teglia da forno appoggiare un foglio di carta forno.
Sopra appoggiare uno strato di melanzane in modo che alla fine siano pari a quelle rimaste.
su ogni fetta appoggiare metà fetta di prosciutto e un'alice sott'olio.
Chiudere con le altre fette di melanzane.
I fianchi delle melanzane che rimangono con tutta la buccia, tagliuzzarle in modo da dare una cottura uniforme .. queste non vanno sovrapporle, le pance con buccia vanno appoggiate sotto e la polpa in alto.
Appoggiare anche qui un'acciughina e un filo di olio su tutto.
Coprire con la panatura ben mescolata e accendere il forno a 220°.
Cuocere per 20 minuti e poi abbassare a 180°per altri 20 minuti.

*** otimi anche freddi.

4 commenti:

Carmine Volpe ha detto...

adoperare le melanzane per fare i toast mi sembra una buona idea un ottimo spunto per la cucina estiva

Zampette in pasta ha detto...

Ma veramente con le melanzane ne sai una più del diavolo!!! Ottima idea che mi ispira moltissimo!!!
Mandi

Rosetta ha detto...

Ciao Carmine, una preparazione ottima, sia calda che fredda.
Niente ferie Carmine ? Un bacione
Mandi

Rosetta ha detto...

Mi piacciono un sacco Laura, e non mi mancano mai. In estate quelle che ho nell'orto da quando abitiamo qui in montagna e quelle del fruttivendolo in inverno.
Non le faccio mai fritte, ma in tutte le altre salse sì.
Un abbraccio
Mandi